10 aprile 1992, Lettera aperta “Per non dimenticare” del Comitato 140

E’ passato un anno dalla tragida data del 10 aprile. Un anno difficile per molte famiglie italiane divise tra il dolore della morte e il bisogno di superare le difficoltà economiche, un anno vissuto però intensamente nella ricerca della verità.
Molte cose sono state dette sulla tragedia, ma niente é stato fatto affinché la sicurezza del mare e la salvaguardia della vita umana diventino patrimonio collettivo.
In questi mesi, più volte abbiamo chiesto al governo, ai partiti, alle organizzazioni sindacali, che si legiferasse per ottenere norme più severe in materia di sicurezza. Purtroppo i nostri appelli sono andati a vuoto, ma il nostro impegno é di non desistere, di continuare quella battaglia che in nome delle Vittime abbiamo iniziato.
A giorni sarà fatto un nuovo Parlamento ed un nuovo Governo. Noi chiediamo ancora una volta ai partiti, ai parlamentari e all’esecutivo, di ricordarsi della Tragedia del Moby Prince e di legiferare in questo senso. La data del 10 aprile deve essere un monito e un appuntamento di battaglia civile, ecco perché facciamo appello alle organizzazioni di massa affinché, a Livorno, oltre che i familiari e le amministrazioni colpite, siano presenti i cittadini e i lavoratori delle città toscane.
Livorno non dimentica e per non dimenticare abbiamo dato vita ad una serie di iniziative.
Ma perché nessuno dimentichi e il ricordo diventi memoria di massa, é necessario il contributo di ognuno.
Un anno di indagini non ha dato ancora i risultati sperati, il magistrato che le coordina non é stato messo in condizioni di lavorare al meglio; la commissione ministeriale é stata più volte vicina ad essere sciolta, noi chiediamo che sia il magistrato sia la commissione possano continuare a lavorare con tranquillità potendo assumere tutte le documentazioni e le collaborazioni necessarie.
Un invito, infine, alla città di Livorno. Noi chiediamo a tutti di essere presenti alle manifestazioni dell’anniversario. Chi in ogni modo ci ha dimostrato la sua solidarietà ed il suo impegno lo faccia ancora una volta e chi non lo avesse fatto ancora si aggiunga a quelli che, da mesi, chiedono solo verità e giustizia.

Andana degli Anelli, fiaccolata

Un pensiero su “10 aprile 1992, Lettera aperta “Per non dimenticare” del Comitato 140

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>